Trekking sull’Isola Palmaria

6231507077_e57568426b_b
Con la riapertura tanto attesa del 30 Aprile 2021, proponiamo una tratta speciale dedicata agli escursionisti dell'Isola Palmaria. In questo articolo, qualche idea per camminare sull'Isola più grande della Liguria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Riapriamo il 30 Aprile, e non vediamo l’ora! Torniamo a navigare nel nostro mare insieme agli spezzini e ai turisti che possono visitarci e che, come noi, attendono da tanto tempo questo momento.

Sappiamo che molti vorranno approfittarne per un’attività all’aperto, perfetta per questo periodo: il trekking sui sentieri della Liguria. Infatti, non c’è niente di meglio che una passeggiata nella nostra natura, circondati dalla vegetazione mediterranea e ccon lo sguardo verso il mare aperto per tornare a respirare, a mettersi in moto in modo naturale e salutare.

La meta ideale per questa attività, vicina a noi e bellissima, è l’Isola Palmaria. La più grande Isola della Liguria, divisa dal borgo di Portovenere da un piccolo canale di mare e che con il borgo crea giochi di prospettive straordinarie.

Per questo motivo abbiamo voluto dedicare orari speciali per i camminatori, che potranno arrivare all’Isola Palmaria, in località Terrizzo, e decidere di compiere il giro dell’Isola sui sentieri oppure una parte, e rientrare dal Pozzale.

Camminando sull’Isola non manca la possibilità di ammirare dall’alto la sua costa di bianchissima roccia, che a livello del mare si apre in incantevoli grotte naturali. La costa alta e scoscesa è anche l’habitat naturali di rare specie di uccelli.

Come arrivare sull’Isola Palmaria?

I nostri servizi verso l’Isola Palmaria partono dalla Spezia via Portovenere, se si vuole approdare alla località Terrizzo, che appunto guarda il borgo. Se si vuole arrivare a piedi sul lato opposto dell’Isola, quello rivolto verso il mare più aperto, si può scegliere di ripartire dalla Località Pozzale.
Al momento, non abbiamo ancora attivato il servizio da Portovenere, ma a breve anche questo sarà attivo.

Camminare sull’Isola Palmaria

Da queste località è possibile partire per tanti trekking, con diversi dislivelli e gradi di difficoltà. Tutti i percorsi sono affascinanti e ricchi di sorprese, non solo dal punto di vista naturalistico ma anche storico.

Infatti, la posizione unica dell’isola, all’estremità del Golfo della Spezia, è stato di importanza strategica decisiva per il porto naturale utilizzato come base militare in tutti i tempi, e in particolare dall’epoca napoleonica. A questo tempo risale infatti la costruzione della Torre Scola, al largo del lato sud-orientale dell’isola, mentre il forte Umberto I venne costruito dopo la fondazione dell’Arsenale della Spezia. Queste costruzioni, insieme ad altre risalenti alla seconda guerra mondiale, costituiscono interessanti punti di interesse storico che si possono incontrare durante i percorsi di trekking sull’isola.