fbpx

Vinicio Capossela Racconta “Eclissica” navigando nel Golfo dei Poeti

Abbiamo bisogno di mappe, per andare nei luoghi conosciuti, e ancora di più, per esplorare i luoghi che non conosciamo, per capire meglio la realtà che ci circonda e i futuro che vogliamo.

“Abbiamo bisogno di mappe, per andare nei luoghi conosciuti, e ancora di più, per esplorare i luoghi che non conosciamo, per capire meglio la realtà che ci circonda e i futuro che vogliamo.”

Così recita il manifesto di Mappin’, il Festival dei luoghi immaginari che avrà luogo nello spazio Pin della Spezia, il 15, 16 e 17 Ottobre, “tre giorni per disegnare rotte e scoprire mondi fisici e fantastici attraverso il punto di vista di autori, musicisti, giornalisti, imprenditori, artisti”.

E di certo è per noi uno spazio conosciuto quello dell’Albatros, il battello che da 40 anni compiuti proprio quest”anno, e che volentieri mettiamo a disposizione per essere stupiti ancora una volta dalla bellezza che ci circonda e dall’inusuale scenario itinerante del Festival. Albatros I solcherá come ogni giorno il suo Golfo dei Poeti, questa volta però ospitando un palco e un artista eclettico.

Il 16 Ottobre alle alle 15.30 Vinicio Capossela racconterà infatti a bordo dell’Albatros che navigherà verso Porto Venere e l’isola Palmaria il suo nuovo romanzo “Eclissica” insieme a Filippo Solibello, scrittore, conduttore radiofonico e ideatore del Festival. Un racconto definito “Diario di bordo”, narrazione del visibile e dell’invisibile che si esprime nell’opera di un autore, e nato dall’oscuramento generale di una eclissi.

Per partecipare all’evento, è necessario prenotare sul nostro sito. Il biglietto, al costo di 12.90€, permette di partecipare alla presentazione del libro dell’autore e di proseguire, al rientro alla Spezia, con la chiusura dell’evento negli spazi di Pin.